Nikon ha pubblicato il terzo bollettino relativo al dopoterremoto. Condoglianze per la vittima e produzione ripresa.

Il solito Nikonrumors rifererisce che Nikon ha pubblicato un terzo comunicato ufficiale sulla situazione nel nord-est del giappone colpito dal sisma, dallo tsunami e dal disastro di Fukushima.

Nikon ha nell’area un impianto, mentre sette fornitori lavorano (o lavoravano) nella zona.

Nikon esprime le condoglianze per la vittima certa e per i tre dispersi che si contano fra i dipendenti

La produzione è ripresa, anche se non potrà andare a pieno regime a causa dei blackout pianificati e della difficoltà di approvigionamento. La valutazione conclusiva dell’impatto del disastro è ancora in corso.

Il semplice fatto che dopo così poco tempo (3 settimane) siano riusciti a portare (quasi) a regime gli impianti è un fatto che lascia a bocca aperta.

In un altro articolo, nikonrumors ipotizza che nel 2011 non ci saranno nuovi obiettivi pro; fin dall’inizio dell’anno, infatti, non si avevano avuto notizie in tal senso. Il terremoto ha solo peggiorato le cose, e anche se le produzioni saranno spostate, sicuramente questo non avvantaggia. Del resto, con i nuovi obiettivi lanciati l’anno scorso sul fronte professionale, ora l’attenzione doveva spostarsi sul mirrorless e sui corpi macchina.